Fattura PA

Fatturazione Elettronica verso tutti gli Enti della PA italiana

Cosa è la Fattura Elettronica

La Fatturazione Elettronica è una delle principali colonne dell’Agenda Digitale Italiana.
È un’innovazione dalle molteplici implicazioni.
È una grande opportunità, per imprese e Pubbliche Amministrazioni italiane.
È infatti diventato obbligatorio, per tutti i fornitori, inviare Fatture Elettroniche agli Enti della PA Centrale.

Il cambiamento riguarda profondamente la PA, tuttavia l’obbligo ricade sulle imprese: tutti i fornitori che alla PA fatturano.

Rivoluzione digitale

Tutti i fornitori che alla PA fatturano dovranno dotarsi di sistemi, servizi o soluzioni per comporre una Fattura in formato elettronico strutturato (XML Tracciato FatturaPA), firmarla digitalmente, inviarla al Sistema di Interscambio (il nodo centrale che riceve e smista le fatture dirette a ogni PA) e provvedere alla conservazione esclusivamente in modalità digitale. Adottare questa procedura, per i fornitori significherà anche ottenere non pochi benefici.


Il funzionamto e i suoi benefici

In primo luogo, i fornitori riceveranno le notifiche sull’esito dell’emissione, da cui deriva la certezza che la PA abbia o non abbia ricevuto la fattura (oggi questa certezza non c’è). Nel caso la Fattura consegnata non presenti errori nei suoi contenuti, i fornitori hanno piena certezza sulla data a partire dalla quale si possono calcolare i tempi di pagamento della PA (oggi, questa data è per lo meno “aleatoria”). Una volta scaduti i termini di pagamento, inoltre, se la fattura risulta approvata, sarà possibile richiedere la certificazione del credito e successivamente smobilizzarlo attraverso servizi bancari, per via dell’integrazione tra il Sistema di Interscambio e la Piattaforma per la Certificazione dei Crediti (oggi, scaduti i tempi di pagamento, si comincia a contare i giorni che passano, sperando che siano pochi).
Beneficio? Lo stesso – potenziale – che hanno tutte le PA: dotarsi di quanto occorre per integrare le fatture nei rispettivi Sistemi, evitando così le lungaggini della digitazione a sistema o, peggio ancora, della gestione cartacea delle approvazioni al pagamento o dell’archiviazione del cartaceo.


Fattur@zione Ellettronica PA con iCT